1450

1450

Nella prima metà del XV secolo alcuni centri non presenti nel 1388 (Nieddu, Mogoro, Querquetu, Sustana) recuperarono una minima vitalità, per poi scomparire definitivamente nella seconda metà del secolo insieme ai centri fortificati, distrutti (Monteleone, Bonvehi) o resi inutili (La Capula) dalla conquista aragonese.

Comparirono nella seconda metà del secolo anche due nuove fondazioni, quella di Villanova Montesanto presso Siligo, già attestata a livello toponomastico nel XII secolo, e quella di Villanova Monteleone.